La Sezione Gestione delle audizioni SAM cerca:

Interpreti (d/u) per la procedura d'asilo

10 - 100% / tutte le sedi della SEM
Gli impieghi si svolgono nelle differenti sedi della Segretaria di Stato della migrazione SEM. Presupposizione al viaggio.
La decisione riguardante la concessione dell'asilo in Svizzera di fonda in maniera decisiva sui risultati di audizioni sulle generalità e audizioni sui motivi d'asilo. I richiedenti l'asilo sono sentiti da un auditore/un'auditrice della SEM. Oltre all'interprete, presenzia alle audizioni sui motivi d'asilo anche un/a rappresentante legale e/o un/a rappresentante delle istituzioni di soccorso chiamato/a a sincerarsi che tutto si svolga conformemente alla legge.

Mansioni

  • Durante l'audizione, che può durare tra una e sette ore, l'interprete assicura la traduzione simultanea in maniera consecutiva. Al termine traduce oralmente il verbale d'audizione.
  • All'occorrenza svolge anche traduzioni scritte.

Qui il link alle informazioni seguenti:
  • Combinazioni linguistiche occorrono al momento
  • Profilo richiesto
  • Grado di occupazione
  • Principali condizioni di contratto
 

Requisiti

  • Le aspettative per quanto riguarda la persona e le competenze specialistiche sono elencate dettagliatamente nel profilo die requisiti.

Contatti


Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi a dolmetscher@sem.admin.ch
Numero di riferimento: 28567

Siete interessati?

Desiderate candidarvi? Inviate al vostro indirizzo e-mail l’offerta d’impiego che vi interessa e candidatevi comodamente da casa.

Informazioni sul datore di lavoro


Informazioni sul Segretariato di Stato alla Migrazione (SEM)
Il Segretariato di Stato alla Migrazione (SEM) tratta tutte le questioni relative al diritto in materia di stranieri e d'asilo in Svizzera.
Nel Ambito direzionale Asilo, la sezione Gestione delle audizioni e tra l'altro responsabile per il reclutamento, la formazione, il management della qualità e dei conteggi delle prestazione degli interpreti.
L'Amministrazione federale è attenta ai diversi vissuti dei suoi collaboratori e ne apprezza la diversità. La parità di trattamento gode quindi della massima priorità.