www.bazg.admin.ch/formazione." />
L'Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini UDSC cerca un/a:

specialista dogana e sicurezza dei confini

100%-100% / Chiasso
Sicurezza per la popolazione, l'economia e lo Stato
Lei entrerà a far parte dell'UDSC e parteciperà alla formazione quale specialista dogana e sicurezza dei confini con attestato professionale federale. Offriamo una formazione retribuita e un'occupazione garantita. La formazione teorica si svolgerà presso il Campus UDSC a Liestal, mentre la formazione pratica presso un team di formazione regionale. La formazione inizia il 3 gennaio 2023. Per ulteriori informazioni La invitiamo a consultare il sito www.bazg.admin.ch/formazione.

Le Sue mansioni

  • Per la popolazione: controllare merci, persone e mezzi di trasporto; impedire l'entrata di merci vietate in Svizzera; cercare persone, veicoli o oggetti ricercati dalla polizia; prevenire importazioni, esportazioni e transiti illegali 
  • Per l'economia: fare in modo che il passaggio di circa 70 000 invii commerciali quotidiani attraverso le dogane svizzere avvenga in modo corretto e scorrevole e che non circolino merci di contrabbando o contraffatte
  • Per lo Stato: riscuotere imposte e tributi; garantire che circa un terzo delle entrate federali annuali (23 mia. fr.) sia versato nelle casse della Confederazione permettendo allo Stato di adempiere ai suoi compiti 
  • È possibile occuparsi di altri settori di compiti, ad esempio partecipare a impegni internazionali presso autorità e organizzazioni estere oppure a interventi di sicurezza nel traffico aereo civile
 
 

Il Suo profilo

  • Attestato federale di capacità di una formazione professionale di base della durata minima di tre anni, diploma di maturità o di una scuola specializzata; almeno 18 anni di età
  • Cittadinanza svizzera o del principato del Liechtenstein oppure doppia nazionalità senza aver prestato servizio militare all'estero
  • Licenza di condurre della categoria B e buona condotta
  • Efficienza intellettuale e psicofisica e nessuna anomalia dell'udito e della vista; predisposizione al lavoro di gruppo, comportamento risoluto, flessibilità e affidabilità 
  • Buone conoscenze scritte e orali di almeno una lingua ufficiale; le conoscenze di altre lingue ufficiali costituiscono titolo preferenziale
 

Informazioni complementari


Per ulteriori informazioni è a disposizione:
Centro HR IV, tel. 058 469 98 11, reclutamento@bazg.admin.ch

Attendiamo con interesse la Sua candidatura sul nostro portale d'impiego. Per farlo, clicchi su «Per candidarsi».

Per la candidatura sono necessari più documenti del comune. Si prega di verificare che il dossier sia completo prima di inviarlo. Potete scoprire quali documenti sono assolutamente necessari su www.bazg.admin.ch/candidatura.

Per scoprire come può immaginare la sua futura vita quotidiana, clicca su questo link: Uffico federale della dogana e della sicurezza dei confini.

Per questo posto non prendiamo in considerazione le offerte di agenzie di reclutamento.
Numero di riferimento: 606-871
Classe di stipendio: Senza indicazione

Siete interessati?

Desiderate candidarvi? Inviate al vostro indirizzo e-mail l’offerta d’impiego che vi interessa e candidatevi comodamente da casa.

Chi siamo


L'Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) garantisce la sicurezza globale al confine a favore di popolazione, economia e Stato ed è ben interconnesso a livello nazionale e internazionale. Tra i suoi compiti principali rientrano la corretta e celere imposizione delle merci commerciabili, la rapida gestione del traffico turistico nonché gli ambiti della migrazione e della polizia di sicurezza. Con il Perseguimento penale l'AFD dispone di una propria autorità inquirente. L'UDSC è nel mezzo della trasformazione digitale. Il programma DaziT consente di semplificare, ottimizzare e digitalizzare tutti i processi doganali, di riscossione dei tributi e di controllo.
L'Amministrazione federale è attenta alle necessità e ai diversi vissuti dei suoi collaboratori e ne apprezza la diversità. La parità di trattamento gode della massima priorità.

Poiché le donne sono sottorappresentate nella nostra unità amministrativa, le candidature da parte di persone di sesso femminile sono particolarmente gradite.